Crea sito

Villa Amila - Pietro Lingeri

L’Associazione Motonautica Italiana Lario (A.M.I.La) organizzava, fin dagli anni venti del Novecento, manifestazioni sportive sul Lago di Como e data l’importanza che stava acquisendo, l’architetto Pietro Lingeri che era socio dell’Associazione, pensò ad un progetto riguardante la nuova sede.
Il luogo scelto per la costruzione dell’edificio, acquistato nell’anno 1931, si trova a Tremezzo in prossimità del lago e confinante con la foce del torrente Bolvedro. In soli sei mesi, da aprile a settembre 1931, la costruzione fu portata a compimento ed inaugurata il 18 ottobre 1931. L’architettura si ispira a quella di una nave la cui struttura è studiata per garantire il massimo della funzionalità, come la terrazza semicircolare che si protende verso il lago che era concepita come posto d’osservazione preferenziale per le gare motonautiche.
Tuttavia le difficoltà economiche portarono nel 1938 allo scioglimento dell’Associazione e la sede, a partire dal 1942, divenne  l’abitazione del campione di canottaggio Sandro De Col
Nel 1947 sempre Lingeri condurrà un intervento di restauro al piano prima adibito alla rappresentanza per le premiazioni trasformandolo in abitazione privata. 
Nel corso degli anni si sono volute mantenere sia le caratteristiche legate all’attività nautica che all’architettura dell’edificio, così come erano state pensate e realizzate dal suo progettista. 

The Italian Powerboat Association of Como Lake (A.M.I.La) organized, since the 1920, sports events on Como Lake. For the importance that it was acquiring, the architect Pietro Lingeri who was member of the Association, he thought to a project concerning the new headquarters.
The site chosen for the construction of the building, purchased in 1931, is located in Tremezzo close to the lake and bordering the mouth of the river Bolvedro. In just six months, from April to September 1931, the construction was completed and inaugurated on 18 October 1931. The architecture is inspired by that of a ship whose structure is designed to ensure maximum functionality, such as the semicircular terrace that juts out into the lake, which was conceived as the preferred viewing spot for speedboat races.
However, the economic difficulties in 1938 led to the dissolution of the Association and the seat, in 1942, became the home of rowing champion Sandro De Col.
In 1947 Lingeri always lead to a restoration plan, which was formerly the representation transforming it into a private residence.
Over the years it took to keep both the characteristics related nautical activities that the architecture of the building, as well as had been thought and realized by its designer.


Webwww.lombardiabeniculturali.it

 

La storia di villa A.M.I.LA
Tagged on: