Crea sito

Fantasioso castello in stile neomedioevale che ritrae lo sfrenato eclettismo degli architetti Coppedè. La villa prese il posto di una modesta dimora che sorgeva appunto sulla punta “La Gaeta”, dalla quale l’attuale villa prense il nome. La Gaeta venne realizzata su commissione di Ambrosoli Solone a metà dell’Ottocento e venne ultimata dagli eredi nel 1921.
Il progetto fu affidato ai fratelli Adolfo e Gino Coppedè, celebri architetti e decoratori fiorentini, che decisero di realizzare un castello medievale e rinascimentale insieme a commistioni Liberty. Le parti più scenografiche della villa restano le due torri: una rivolta verso il monte, l’altra verso il lago dalla quale si diparte un esile loggiato. I muri sono caratterizzati da un’alternanza di materiali a vista e da intonaco affrescato o decorato con graffiti.
I Coppedè si occuparono non solo del progetto esterno, ma progettarono anche degli interni della villa rimanendo fedeli allo stile neomedievale del complesso.

Fanciful castle in medieval style that portrays the wild eclecticism architects Coppedè. The villa took the place of a modest home that stood just on the tip “La Gaeta”, from which the present villa prense name. The Gaeta was built on commission of Ambrosoli Solon in the mid nineteenth century and was completed in 1921 by the heirs.
The project was entrusted to the brothers Adolfo and Gino Coppedè, famous architects and decorators Florentines, who decided to build a medieval castle and Renaissance along with commingling Liberty. The most scenic parts of the villa are the two towers: one facing the mountain, the other towards the lake from which starts a slender portico. The walls are characterized by alternating materials beams and plaster painted or decorated with graffiti.
The Coppedè took care not only of the external project, but also designed the interior of the villa while remaining faithful to the medieval style of the complex.

La Gaeta, il castello degli architetti Coppedè
Tagged on: