Crea sito
villa_carlotta

A partire dal 1801, Villa Carlotta divenne di proprietà del conte Gian Battista Sommariva (1760-1826). Laureato in legge, intraprese poi la carriera politica a Milano diventando il fiduciario di Napoleone Bonaparte per le questioni italiane e egli stesso lo accompagnerà anche a diventare Re d’Italia.
Questa vicinanza a Napoleone lo portò a conoscere il mondo dell’arte. Infatti Napoleone aveva iniziato una campagna di requisizione di opere d’arte in tutta Italia da inviare poi al Louvre di Parigi: Prima di essere spedite in Francia le opere passavano da uno dei massimi centri di cultura milanese, il Palazzo di Brera.
A testimonianza di questo rapporto tra il conte e la Milano braidense del periodo napoleonico, sono i capolavori che portò a Villa Carlotta trasformandola in un vero museo di opere d’arte antiche e moderne. Insieme alle opere di scultura dell’atelier di Antonio Canova troviamo l’Ultimo addio di Romeo e Giulietta di Francesco Hayez, stimato professore dell’Accademia, e L’apoteosi di Napoleone di Andrea Appiani, commissario di Belle Arti napoleonico a Brera. Riconosciamo che la villa di Tremezzo è ancora legata al passato del suo proprietario tramite le bellissime opere d’arte. Inoltre nella Pinacoteca di Brera possiamo ammirare ancora oggi il Ritratto del conte Sommariva di Pierre Paul Prud’hon, forse “dimenticato” lì a ricordo di un tempo felice. 

Starting from 1801, Villa Carlotta becomes the property of Count Gian Battista Sommariva (1760-1826). Law degree, then taken on a political career in Milan becoming the Napoleon Bonaparte trustee for Italian matters and he himself also accompany to become king of Italy.
This closeness to Napoleon led him to learn about the art world. In fact Napoleon had begun a campaign of requisitioning of art throughout Italy to be sent then to the Louvre in Paris: Before being sent to France the works passed from one of the greatest cultural centers of Milan, Palace of Brera.
As evidence of this relationship between the count and the Milan Brera of the Napoleonic period, are the masterpieces that led to Villa Carlotta turning it into a museum of ancient and modern art. Alongside works by atelier sculpture by Antonio Canova are The last farewell of Romeo and Juliet by Francesco Hayez, esteemed professor of the Academy, and The Apotheosis of Napoleon by Andrea Appiani, Commissioner Napoleon at the Brera Academy of Fine Arts. We recognize that the villa of Tremezzo is still linked to the past of his own through the beautiful works of art.
Also in the Pinacoteca di Brera, we can still admire The portrait of Count Sommariva of Pierre-Paul Prud’hon, perhaps “forgot” there to remember a happy time.

Ritratto del conte Giovan Battista Sommariva (Ritratto di P.P. Prud'hon)
Il Conte Sommariva porta l’arte a Villa Carlotta
Tagged on: